sabato 30 giugno 2012

Gelee al miele e camomilla

Ci sono vari motivi per cui si cucina: per dovere, per passione, per festeggiare una occasione speciale... Spesso io cucino solo per divertirmi, per giocare, magari insieme alle mie figlie, a sperimentare nuove ricette. Così abbiamo tentato un esperimento: fare le caramelle "gelee" in casa, ma provando a eliminare la famigerata colla di pesce come insegnano di solito le ricette dei libri, ma che io non amo perchè ricavata da scarti di prodotti animali...
Il risultato è meno gommoso, più soffice e delicato, ma le caramelle vanno conservate in frigo, anche perchè col caldo di questi giorni l'agar agar si potrebbe sciogliere. Sono caramelle  molto sane, addirittura terapeutiche date le proprietà emollienti, sedative ed antispastiche del miele e della camomilla. Un'idea originale per l'ora del thè in estate, servite con bibite fresche, un'alternativa ai pesanti dolci dell'inverno e in particolare alla cioccolata... Naturalmente non bisogna esagerare nel consumo dato l'alto contenuto di zuccheri semplici!


Ingredienti:
100 g di zucchero
50 g di miele di lavanda (o di fiori d'arancio)
200 cc di acqua
2 cucchiai di fiori di camomilla
1/2 limone (succo)
2 cucchiaini di agar agar

Mescolare l'agar agar con lo zucchero e scioglierlo nell'acqua, unire il succo di 1/2 limone e portare dolcemente ad ebollizione. Cuocere per 5 minuti, quindi spegnere la fiamma, unire la camomilla, lasciando in infusione per 4-5 minuti. Unire il miele, mescolare bene e filtrare attraverso un colino. Versare questo sciroppo in un piccolo stampo rettangolare (o in formine da cioccolatini in silicone) e lasciare raffreddare. Mettere in frigo per mezz'oretta, quindi tagliare in cubetti da passare in un poco di zucchero semolato prima di servire

Nessun commento:

Posta un commento